timeaut

 

TIMEAUT

Contatti/Info

TimeAUT
Viale Europa 42

39100 Bolzano

http://www.timeaut.it/
info@timeaut.it


fb icotwitter iconlinkedingplus ico g1pint ico ginst ico s

Chi siamo

L’idea della cooperativa TimeAut nasce nel 2014 dall’incontro dei suoi fondatori che, dopo aver collaborato per circa un anno, decidono di dare maggiore struttura e quindi maggiore qualità al proprio lavoro. L’obbiettivo primario della cooperativa è quello di offrire un servizio di qualità per le persone con disturbi specifici e le loro famiglie. Per poter raggiungere questo obbiettivo crediamo che il modo più efficace siano la cooperazione e la collaborazione di diverse figure professionali.
Sophie Gasparotti: presidente di TimeAUT, Psicologa dello Sviluppo e dell’Educazione, Analista del Comportamento in via di certificazione.
Oscar Bott: Vicepresidente Di TimeAUT, terapista ABA in formazione.

La Cooperativa ha come oggetto l'attività di educazione attraverso consulenze, seminari e corsi per la formazione culturale, sociale e professionale nel settore della disabilità fisica e psichica, l'organizzazione e la predisposizione di strutture per l’esercizio di servizi medici e sevizi di assistenza infermieristica, geriatrica e generica, la gestione di unità abitative e/o residenziali per persone disabili e bisognose, il servizio di fisioterapia e massaggi per persone disabili e bisognose, l'organizzazione e la predisposizione di strutture per servizi e prestazione di tipo ambulatoriale, servizi di tele-ascolto, tele-allarme e tele-soccorso per persone in stato di bisogno, l'ideazione e gestione di centri socio educativi per disabili e quant'altro.

Attività e servizi

INTERVENTO EDUCATIVO DOMICILIARE
l’intervento educativo secondo i principi dell’analisi applicata del comportamento viene effettuato a domicilio (bambini e ragazzi tra 0 e 18 anni). Questi interventi sono altamente individualizzati, vengono redatti dopo un attenta valutazione del bambino e del suo contesto di vita e vengono discussi con i genitori, sempre attivamente coinvolti nella terapia. Sono inclusi nell’intervento i contatti con tutti i contesti di vita del bambino (scuola, servizio di Neuropsichiatria, servizi pubblici, collaboratori privati, ecc.) permettendo così un lavoro di rete che si è rivelato, negli anni, sempre più efficace e necessario per il miglioramento della qualità della vita delle persone con disturbi specifici.
IN-FORMAZIONE
1. Formazione specifica operatori tramite corsi e “sul campo”;
2. Formazione degli insegnanti tramite corsi e in classe;
3. Formazione genitori tramite corsi e a domicilio.
4. Serate informative ed eventi di sensibilizzazione al tema ;
PROGETTI NELLE SCUOLE
1. Collaborazione con insegnanti curricolari, di sostegno e collaboratori all’integrazione su progetti o soggetti specifici;
2. Progetti volti a migliorare l’inclusione scolastica di soggetti con disturbi specifici;
3. Collaborazione con gli organi scolastici per la stesura del PEI.
ALTRI PROGETTI
1. Sostegno psicologico ai genitori individualizzato;
2. Sostegno psicologico di gruppo ai genitori o altre persone significative;
3. Progetto estivo KampAUT.